Terios Club Italia - Guida e Consigli SU SABBIA ...
    Terios Club Italia
Sostieni il nostro lavoro


Terios Club Italia
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  




 Tutti i Forum
 Con Terios ...
 ... consigli x fare offroad!!! e nostri racconti/i
 Guida e Consigli SU SABBIA ...
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
Autore Discussione  

Simohatsu
T.T.S.


Direzione TCI



Inserito il - 16/10/2009 : 17:52:54  Link diretto a questa discussione
Riporto discussione dal vecchio forum(QUI)
Unico Tread del 10 Sett 2008 alle 11:14



SottoTerios ha scritto: In rete si trovano varie guide, eccone una ben fatta che riporto qui:


---------------------------------------------------------------------------------------------------------


- La guida sulla sabbia richiede l’attenzione di rimanere sempre col motore in tiro, la velocità sarà tale da garantire il galleggiamento della 4x4, la marcia dovrà necessariamente essere lunga e le manovre di partenza e arresto particolarmente dolci. Per fermarsi è praticamente inutile utilizzare il freno perché il peso stesso della vettura in decelerazione la arresta in spazi brevi.

- La manovra di partenza su sabbia va effettuata, come per la neve, utilizzando la marcia più lunga che la situazione ci consente: scaricando troppa potenza a terra con una marcia corta rischieremmo di scavare una buca sotto ogni ruota assicurandoci ore di lavoro di pala e piastre per liberarci. Avendo la possibilità di farlo è buona norma fermarci in discesa in modo che il peso stesso della macchina, al momento della ripartenza, ci aiuti a svincolarla.

- Le ruote, oltre ad avere una tassellatura meno pronunciata possibile, dovranno essere tenute ad una pressione molto bassa, la qual cosa andrà ad aumentare la superficie di appoggio a terra distribuendo il peso della 4x4 su una superficie totale più ampia (un po’ come indossare le racchette ai piedi sulla neve alta).

- Nella marcia su sabbia è consigliabile non seguire i solchi delle auto che ci hanno preceduto ma trovare una via parallela e liscia ci garantirà un galleggiamento migliore e una guida più dolce.

- Sulla sabbia è molto facile “piantarsi” soprattutto negli scollinamenti delle dune dove si lascia il gas per paura di fare il salto nel vuoto e nei punti dove la sabbia è più fine e la nostra velocità di galleggiamento diventa insufficiente.

- Le curve sulla sabbia dovranno essere ampie e continue in modo da evitare che le ruote vadano a scavare troppo; le asperità come dune e avvallamenti sono, nei limiti del possibile, da aggirare poiché qualsiasi manovra che interrompa la nostra velocità ideale può comportare un insabbiamento.

- Nel caso fosse necessario affrontare una duna, sarà opportuno scegliere con cura la marcia con cui si sale che dovrà garantirci la potenza necessaria ad arrivare in cima: un cambio marcia durante la salita comporterebbe sicuramente un arresto.

- La velocità di salita, oltre a garantirci il galleggiamento, dovrà essere raggiunta con una rincorsa sufficiente per permettere alla 4x4 di non “arrampicare” troppo per raggiungere la vetta: dovremo farci aiutare dall’inerzia il più possibile per evitare che le ruote si mettano a scavare durante la salita.

- Nel caso si avvertisse che la fuoristrada, nonostante la rincorsa, cerca di fermarsi, è opportuno assecondare la fermata senza affondare e non insistere a voler salire. Questa manovra ci permetterà di rimanere a galla e, usando la retromarcia con la massima dolcezza, di ritentare la salita con una rincorsa maggiore.

- Nel caso, nonostante tutti gli accorgimenti, siamo rimasti insabbiati, dovremo, con buona volontà, liberare la 4x4 dalla morsa della sabbia. A tal fine diventa indispensabile l’utilizzo di una binda, della pala e delle piastre da sabbia sulle quali fare appoggiare le ruote dopo averle liberate per riguadagnare la necessaria aderenza.

- Pressione gomme Indicativamente 1 bar sotto al nominale

- Tipo di gomme Larghe con tassellattura assente – ok tipo stradale

- Riduttore NO

- Cambio marcia Si, ma solo in velocità

- Regime motore Prossimo alla coppia max

- Velocità Veloce e costante

- Da evitare Manovre “strette”, uso del riduttore e insistenza nelle manovre


---------------------------------------------------------------------------------------------------------


Ora ricopio, modificandolo leggermente, un mio vecchio post (x il funzionamento e i consigli del blocco del differenziale centrale vedi qui: http://teriosclubitalia.forumup.it/...bitalia#3918 ):


---------------------------------------------------------------------------------------------------------


... nella sabbia l'attrito è IN GENERALE similare tra le 4 ruote, motivo percui io consiglio di NON inserire il blocco del centrale da subito NEANCHE se si fanno percorsi in curva, perchè al + può solo rallentare il mezzo, cosa che è la peggiore possibile in sabbia dato che su tale fondo la differenza la fà proprio la "velocità di crociera" (soprattutto in curva!!!) .... se si riesce a raggiungere la "velocità di galleggiamento" sul tipo di sabbia che si stà percorrendo allora si và alla grande!!! (non c'è una velocità (in km/h) che si può dire .... quella della velocità corretta è una "sensazione" che sentirete in modo evidente se la raggiungerete ... la macchina comincerà ad avanzare con molta meno fatica come se non si fosse + o quasi + su sabbia .... probabilmente occorrerà mettere anche la terza dato che non penso che si riesca a raggiungerla sotto i 50-60 km/h su sabbia "brutta" ... percui occorrono almeno qualche centinaia di metri da percorrere per sfruttarla!). ;)

... se la distanza da percorrere non è tale da raggiungere la velocità di galleggiamento, allora bisogna piuttosto pensare ad andare + diretto (e diritto!) e veloce che si può fino alla meta e fermarsi giusto lì .... il + veloce possibile PERO' occhio che le marce vanno sapute usare .... o meglio non usare!!! occorre tenere in linea di massima sempre e solo la prima marcia .... se si prova a passare in seconda quando si è già su sabbia si noterà che premendo la frizione la macchina quasi si impunta!!! percui la seconda và usata solo proprio se si deve fare + di tipo 200 metri .... quindi meglio prendere un pò di velocità in prima ed ingranare la seconda poi + velocemente che si può!!!

... il blocco io lo metto (e lo metterei) solo se ci si impunta per ripartire!!! .... in tal caso, quindi, è preferibile ripartire con le ruote dritte perchè altrimenti si AGGIUNGONO differenze di motricità (=problemi!) in una situazione che ne ha già fin troppi!!! ... e MI RACCOMANDO a non insistere!!! se dopo max 2-3 tentativi la macchina non riparte allora NON INSISTETE!!! scendete e liberate le 4 ruote dalla sabbia facendo circa un metro di canalina dritta da percorrere per riprendere un pò di velocità!!! senò si spancia e poi tocca spalare sabbia a mò di minatore!!!

.... in tutto questo le ruote giocano un ruolo importante!!! per la sabbia il problema NON è l'attrito (che è praticamente lo stesso sia con ruote ultratassellate che con ultralisce e consumate!!) ma evitare lo sprofondamento ..... percui si possono fare solo 2 cose:
1) essere + leggeri possibile (e in questo la terios è messa bene rispetto "la concorrenza"!!)
2) avere una superficie di appoggio (cioè l'impronta dei pneumatici) a terra + estesa possibile!!! .... ciò significa che proprio le ultratassellate sono ultrasfavorite ed invece le gomme stradali se la cavano benone!!! ... inoltre ovviamente la O/F con le 235/60R16 và meglio della SX/CX che ha le 215/65R16 .... ed infine a parità di larghezza pneumatico si può migliorare la situazione sgonfiando le ruote (il che corrisponde ovviamente ad allargare la superficie a terra!!)!! ... questa operazione và fatta coscientemente perchè le ruote hanno diversa "capacità" di lavorare sgonfie, percui stallonano dal cerchio ad un certo punto .... diciamo che per quelle di serie alla terios penso tu possa scendere tranquillamente anche a 1 bar data la leggerezza della macchina, ma non sò quanto ne valga la pena per poche centinaia (o meno!!) di metri di sabbia da fare!!!! ha senso per un raid o una traversata a mio avviso!!! .....

.... inoltre aggiungo la mia in quest'epoca in cui è la macchina e l'elettronica che deve sapere fare tutto e caversela dappertutto ... io sulla sabbia faccio un pò i miei comodi senza badare + di tanto a non fermarmi (mentre per quanto posso vado veloce!!) .... se la terios mi si impunta e sprofonda, dopo un paio di tentativi di ripartire (magari remando un pò!!) senza perdersi in chiacchiere scendo e pulisco un pò di sabbia intorno le ruote!!! così la macchina esce quasi sempre da subito .... altrimenti se si è in due almeno, il "passeggero" và un attimino a dare una spintarella!!!! se non si è spanciati e con una veloce pulizia intorno le ruote (al + io porto sempre 4 pezzi di cartone di circa 40x100 cm nel bagagliaio!!! si, banale cartone da mettere sotto le ruote!!! diciamo al posto dei tappettini!!!) la macchina riparte facilmente con una spintarella da poco!!! .... se si stenta in queste "rogne manuali" poi si perde molto + tempo, + frizione ed anche + fatica dopo!!! soprattutto se si arriva a spanciare!!! ....
... percui, come in molte cose, penso che il vero "segreto da intenditori" sia in questo caso saper "prevenire" + che "curare" ..... che tanto la terios essendo benzina e "solo" 1.5 ha poca coppia percui si stenta a prendere velocità e quindi prima o poi lo "scherzetto" di impuntarsi te lo fà!!! ... [smilie=hate-lookaround.gif] ... :mrgreen: ...


---------------------------------------------------------------------------------------------------------


... buona Terios su sabbia a tutti!!! [smilie=hate-cool.gif]










Modificato da - Simohatsu in Data 20/10/2009 13:31:37

 Firma di Simohatsu 

>> http://www.youtube.com/user/Simohatsu <<
Terios SX 1°Serie del 2004 (J102) Verde
Protezione Motore/Cambio by G-FORCE
Protezione Serbatoio by BestPerformance
Olio Differenziali Anteriore+Posteriore: Roloil Variax-EP/80w90 + Synt. Gearlube
Olio Cambio/Ripartitore: Motul Motylgear 75w90 + Synt. Gearlube
Olio Motore: Mobil1 5W-50 + Synt. ET & Protector
Candele: Denso Iridium Power IK20 GAP1.0
Filtro Aria Colombo Tecnifilter
Lampadine: KIT Philips EcoVision
Pneus: Yokohama Geolandar A/T-S G012
Grounding

 Regione Toscana  ~ Prov.: Lucca  ~ Città: Seravezza (LU)  ~  Messaggi: 3414  ~  Membro dal: 15/09/2009  ~  Ultima visita: 03/11/2015
  Discussione  
  Bookmark this Topic  
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,09 secondi.